adulti

E che gioia sia. La novena termina, è Natale.

Con l'ultimo giorno della novena di Natale, la redazione di paroleatre.it invia a tutti gli iscritti e i lettore del portale  della formazione dell'Azione cattolica italiana i migliori auguri.
 

La vita giocatevela bene !

L’Azione Cattolica Italiana ha aderito alla Campagna “Slot Mob” (il cartello di associazioni e cittadini mobilitati per il buon gioco contro le nuove povertà e la dipendenza dall’azzardo) e la Campagna “Mettiamoci in gioco” (www.mettiamociingioco.org).La diocesi di Molfetta ha proposto la Campagna “La vita giocatevela bene”  contro il gioco d’azzardo con l’obiettivo di “sensibilizzare sul tema della ludopatia, piaga soc

Verso la meta. La novena fino all'antivigilia

Con queste tre riflessioni di don Tony Drazza, assistente del Movimento studenti di Ac, la novena di Natale ci accompagna fino all'antivigilia. L'attesa sta per consumarsi, come una candela accesa il primo dicembre che ha donato luce al nostro cammino fino alle porte della vera luce.

E' il momento di intensificare la nostra preghiera e di lasciare che la gioia, mista allo stupore inizi a rimpire le ore della nostra veglia.

Verso il Natale. Il quinto giorno della novena

"Nel Natale il Signore si è schierato definitivamente dalla parte dell'uomo", ha detto papa Francesco nell'ultima udienza generale dell'anno, mercoledì 18 dicembre.
Sono le stesse parole che preghiamo oggi, 20 dicembre, nel quinto giorno della novena preparata da don Tony Drazza, nel salmo 31: "Hai guardato alla mia miseria, hai conosciuto le mie angosce; non mi hai consegnato nelle mani del nemico, hai guidato al largo i miei passi".

Continuiamo dunque il nostro cammino verso la festa che ci ricorda che Dio, in Gesù, viene ogni giorno.

Il quarto giorno della novena di Natale

Ecco il quarto giorno (19 novembre) della nostra novena di Natale, un'esperienza intensa in questo periodo di attesa e preparazione che è l'Avvento.

La novena di Natale, il secondo e il terzo giorno

Continua la nostra novena di Natale. Pubblichiamo oggi le riflessioni di don Tony Drazza per il secondo e il terzo giorno (oggi, martedì 17, e domani, mercoeldì 18 dicembre).

Continuiamo il percorso di avvicinamento al Natale addentrandoci sempre più nel mistero della tenerezza.

La novena di Natale

Oramai il Natale è alle porte, con il suo messaggio di tenerezza, lo stesso che papa franceesco non smette di ricordare. Solo l'uomo forte, sicuro perché ha le sue basi sulla roccia solida della fede è capace di aprirsi alla tenerezza di un Dio infinito e onnipotente che si fa bambino, bisognoso di tutto dai suoi genitori terreni.

Ecco qui una proposta per dedicarsi un piccolo spazio di silenzio personale in questi giorni che ci accompagnano al nuovo incontro con Gesù.

Comprendere accogliere accompagnare le fragilità della famiglia

"La Chiesa deve curare i feriti con misericordia". Così papa Francesco nel viaggio di ritorno dalla Gmg di Rio de Janeiro, lo scorso luglio. Un'attenzione per la persona che però diventa fondamentale anche per la famiglia, la "piccola chiesa" nella quale nasce la fede che educa, accompagna e sostiene fino all'età matura.

Ma come affiancare le famiglie quando sono ferite? Come tornare ad assaporare il gusto di un sacramento su cui si basa unm cammino che dà senso e alimenta l'intera vita?

"Vieni Datore dei Doni" - Percorso triennale alla (ri)scoperta dei Doni dello Spirito Santo - diocesi di Mantova

Un percorso, che dall’ascolto della vita e della quotidianità, permetta di trovare punti di riferimento veri ed autentici per poter discernere nel vasto mare dell’esistenza umana.

Papa Francesco incontra i movimenti ecclesiali: c'è anche l'AC!

Finalmente è arrivato il 18 maggio: oggi papa Francesco abbraccia tutti i movimenti, le associazioni e le aggregazioni laicali, riuniti a piazza San Pietro in occasione della veglia di Pentecoste (ore 18). L'incontro col santo Padre proseguirà nella giornata di domani, con la Santa Messa presieduta dal Pontefice. Nella mattinata di oggi, invece, i pellegrini giunti da tutta Italia hanno potuto sostare in preghiera sulla tomba di Pietro.