Azione cattolica

XXXIV Convegno "Vittorio Bachelet", 7-8 febbraio 2014.

L’apertura del Concilio Vaticano II l’11 ottobre del 1962 e la sua conclusione nel dicembre del 1965 fanno sì che la memoria di questi cinquant’anni si distenda in un tempo più lungo di una semplice e secca data, permettendo così di ricordare con maggiore attenzione sia i momenti più significativi, quelli che anche la memoria fotografica oramai ha incastonato nella coscienza collettiva, sia il cammino che a questo Concilio ha condotto, il cammino che in quegli stessi anni è stato compiuto, e quello che poi ha segnato gli anni successivi.

L'Azione cattolica. Quattro parole sulla nostra storia.

“La memoria per non divenire sterile nostalgia ha bisogno di essere caricata delle domande presenti, orientata a schiudere il futuro.

Felici e credenti!

Felici e credenti! Una proposta anche per te! Cultura, laicità, scienza, educazione, famiglia, matrimonio, politica, vita religiosa, economia, servizio, santità, cultura...c'è un luogo in cui tutto questo convive. Fede e vita si cercano continuamente e solo unite trovano la loro vera forma. C'è uun luogo dove tutto questo diventa realtà, dove grazie al cammino di gruppo possiamo crescere insieme, con lo sguardo rivolto al mondo e il cuore a Gesù. Questa è l'Azione cattolica.

#Ci piace - La storia dell'Azione cattolica italiana

La bella vita associativa si costruisce a partire dalla storia dell'Azione cattolica italiana: 145 anni di impegno, di intuizioni profetiche e soprattutto di fede nel Signore e fiducia nella Chiesa. Un'associazione alla continua riscoperta e attuazione del Concilio, che tra gli anni Sessanta e Settanta ha saputo mettere tutto da parte per tornare all'essenziale: l'evangelizzazione in chiave educativa.

Confrontarsi per vedere meglio

A tutti i livelli associativi: parrocchiale, diocesano e nazionale è indispensabile valorizzare i luoghi del discernimento comunitario - assemblea, consiglio, presidenza - che non possono diventare solo spazi organizzativi. 

In questo tempo che l'associazione dedica alle Assemblee, ai Consigli e agli incontri pubblici Regionali proponiamo un interessante articolo che aiuta ed invita a riflettere sulla bellezza dell'esperienza di discernimento in associazione...per vedere meglio!

#convegnoassistenti - Il Forum Internazionale di Azione Cattolica

La presentazione di Maria Grazia Tibaldi, responsabile del segretariato FIAC a Roma, che descrive le attività e l'impegno del Forum internazionale di Azione Cattolica nel quadriennio 2008-2012.

#convegnoassistenti - L'AC che ama il mondo

La presentazione e il testo dell'intervento al convegno assistenti di Teresa Borrelli, responsabile nazionale ACR, sul tema dell'apertura internazionale dell'AC.

Rendere ragione della propria fede

"Siamo dedicati soprattutto alla fede della gente, ad aiutarli a fidarsi di Dio, a incontrarsi fiduciosi con Lui. La fede fa parte dei nostri pensieri e interessi? In un mondo che guarda ogni giorno allo spread o a qualche dato delle borse, vale la pena di chiederci se la fede ha il posto che le compete nella nostra vita, nelle relazioni che abbiamo con le persone, nelle stesse istituzioni che serviamo. Ci domandiamo se l’Azione Cattolica presso cui lavoriamo è uno spazio per chi crede e per chi cerca la fede?"

#collaboratoridellagioia - In questa storia entro anch'io

Ecco la sintesi del laboratorio sull'identità associativa che gli educatori dei gruppi giovani e giovanissimi hanno vissuto al convegno nazionale degli educatori "Collaboratori della vostra gioia" a Roma dal 14 al 16 dicembre  2012.

Laici di Ac: corresponsabilità sociale ed ecclesiale

La presentazione di Sandro Calvani, Direttore dell’ASEAN Regional Centre of Excellence on Millennium Development Goals dell’Asian Institute of Technology di Bangkok (Thailandia) riguarda il tema delle “Strade di corresponsabilità per i laici tra soggetti locali e globali”.