Chiesa

Una Chiesa povera per i poveri. Da "Dialoghi" 4/2013

Dopo la sua elezione alla sede di Pietro, papa Francesco ha spiegato la scelta del suo nome. «Perché mi chiamo Francesco? Perché lui ha incarnato la povertà. Io voglio una Chiesa povera per i poveri». Quest’ultima frase sta effettivamente diventando un filo conduttore del ministero del nuovo vescovo di Roma, espresso in tanti discorsi e gesti. Perché questa insistenza sulla povertà? Che visione della Chiesa vi sta dietro? Che cosa significa questo, concretamente, per la vita ecclesiale e l’esistenza personale di ciascuno di noi?

I documenti del Concilio Vaticano II

A disposizione dei nostri lettori una semplice presentazione in Powerpoint che illustra la storia e i contenuti dei principali documenti del Concilio ecumenico Vaticano II. Uno strumento agile e utile da usare nei vostri gruppi.

Chiesa, fascismo, Azione cattolica

L'uscita del libro di mons. Pietro Pennacchini La Santa Sede e il fascismo in conflitto per l'Azione cattolica (LEV, Città del Vaticano 2012) ci offre lo spunto, più che per una recensione, per una riflessione sul tema, delicato, sempre attuale, a noi caro oggi in particolare, del rapporto tra Azione cattolica e potere politico e soprattutto sulla responsabilità dei laici cristiani nella società in cui vivono.

Se andiamo con il Signore siamo sicuri!

«Se andiamo con il Signore siamo sicuri».

La responsabilità dell'intellettuale cattolico.

Giorgio Campanini, già professore di Storia delle dottrine politiche (Università di Parma), di Etica sociale (Università di Lugano) e di Teologia del laicato (Pontificia Università Lateranense), si è occupato a lungo del pensiero di Mounier, a partire dalla pubblicazione La rivoluzione cristiana. Il pensiero politico di E. Mounier, (Morcelliana) e in seguito con una serie di studi, incentrati soprattutto sulla proposta politica del personalismo. Fondamentale il contributo del volume Testimoni nel mondo. Per una spiritualità della politica (Ed.

Un momento per ritrovare se stessi

Silenzio, ascolto, preghiera.

La Quaresima è un tempo forte all'interno dell'anno liturgico e come tale delineato da caratteri particolari, così particolari che a ogni anno si tratta principalmente di riscoprirli.

La Quaresima non è il tempo della penitenza privata, che trova spazio magari nei nostri piccoli "sacrifici alimentari", è il tempo del camminare tutti insieme per andare con più convinzione alla ricerca di se stessi sulle orme di Gesù.

#uncuoresolounanimasola: Quando le aggregazioni fanno Chiesa per davvero

 

"Attraverso le varie aggregazioni deve crescere la Chiesa; se lo scopo è far crescere solo le proprie aggregazioni, abbiamo già fallito in partenza".

Essere Chiesa in Asia

Salutiamo l’elezione a Cardinale dell’arcivescovo di Manila S. E. R. Mons. Luis Antonio G. Tagle, o come amano chiamarlo, del vescovo Chito. Pubblichiamo qui il suo intervento al Sinodo e le parole che ha rivolto all’Azione Cattolica a Roma il 23 ottobre 2012 in occasione dell’incontro: “Testimoni Laici. Vocazione universale alla santità. Nuova Evangelizzazione”.

La Chiesa di fronte al fenomeno migratorio

Le parole di Benedetto XVI, i riferimenti a don Sturzo, l'icona biblica di Gesù al Pozzo di Sicar e ancora il documento sui cristiani nel Medioriente. Sono molti gli spunti di riflessione indicati da mons. Domenico Mogavero, vescovo di Mazara del Vallo durante il suo intervento al convegno organizzato a Roma dall'istituto Toniolo il 1° dicembre scorso dal titolo: "L'immigrazione come grande questione nazionale".

Laici di Ac: corresponsabilità sociale ed ecclesiale

La presentazione di Sandro Calvani, Direttore dell’ASEAN Regional Centre of Excellence on Millennium Development Goals dell’Asian Institute of Technology di Bangkok (Thailandia) riguarda il tema delle “Strade di corresponsabilità per i laici tra soggetti locali e globali”.