educatori

Verso la meta. La novena fino all'antivigilia

Con queste tre riflessioni di don Tony Drazza, assistente del Movimento studenti di Ac, la novena di Natale ci accompagna fino all'antivigilia. L'attesa sta per consumarsi, come una candela accesa il primo dicembre che ha donato luce al nostro cammino fino alle porte della vera luce.

E' il momento di intensificare la nostra preghiera e di lasciare che la gioia, mista allo stupore inizi a rimpire le ore della nostra veglia.

Ci metto la faccia - Guida Giovani 2013 - 2014

La guida per i percorsi di formazione dei gruppi giovani per l'anno associativo che inizierà da settembre è pronta ed è stata presentata a "Ci piace", il campo del settore govani che si è chiuso l'8 agosto a Roncegno in Trentino.

Pubblichiamo ora la presentazione in slide per introdurre chi accompagna i gruppi giovani nella diocesi a questo nuovo sussidio.

Nessuno escluso - Guida giovanissimi 2013

E' stata presentata al campo nazionale del settore giovani appena concluso a Roncegno, in Trentino,e ora è disponibile per essere acquistata, studiata e inserita nella programmazione.

Pubblichiamo qui la presentazione utile per introdurre gli educatori dei gruppi giovanissimi parocchiali di tutte le diocesi.

I ragazzi raccontano la fede. Se non diventerete come bambini non entrerete nel Regno dei Cieli - Diocesi di Brindisi-Ostuni

Il convegno diocesano degli educatori di ACR, si propone ogni anno di osservare una determinata tematica dal punto di vista dei ragazzi. Nell’Anno della Fede si è scelto di dedicare questo spazio di riflessione proprio alla fede dei ragazzi. Una fede che si fa piccola, semplice, comunicata e annunciata ai semplici e dai semplici, quindi annunciata ai ragazzi ma anche annunciata e testimoniata da essi stessi. 

#abitareilmondodafigli Custodire e coltivare

La parola che nella Bibbia corrisponde a corresponsabilità è custodire.

Si apre così l'intervento di mons. Bruno Forte, che pubblichiamo qui, rivolto alla presidenze diocesane di Azione cattolica riunite a Roma dal 26 al 28 aprile per il convegno annuale intitolato "Abitare il mondo da figli". 

Ecco l'osservatorio permanente dei giovani sul Bene comune

 

Cosa è un osservatorio? È qualcosa che ti permette di guardare qualcosa di vicino o distante e monitorarne la situazione, studiarne i contenuti, gli andamenti. Un osservatorio quindi può essere un luogo dove ci si rivolge per conoscere, informarsi e restare aggiornati su un determinato fenomeno.

Un momento per ritrovare se stessi

Silenzio, ascolto, preghiera.

La Quaresima è un tempo forte all'interno dell'anno liturgico e come tale delineato da caratteri particolari, così particolari che a ogni anno si tratta principalmente di riscoprirli.

La Quaresima non è il tempo della penitenza privata, che trova spazio magari nei nostri piccoli "sacrifici alimentari", è il tempo del camminare tutti insieme per andare con più convinzione alla ricerca di se stessi sulle orme di Gesù.

#uncuoresolounanimasola: Quando le aggregazioni fanno Chiesa per davvero

 

"Attraverso le varie aggregazioni deve crescere la Chiesa; se lo scopo è far crescere solo le proprie aggregazioni, abbiamo già fallito in partenza".

L'uomo è animale politico

E' l'ultima intervista del presidente emerito della Repubblica italiana ed è stata rilasciata ai giovani di Ac. Il testamento spirituale di un uomo che ha scoperto in Azione cattolica il valoire della libertà e il fatto che nella vota si lotta prima per la libetrà dell'altro, poi anche per la propria.

"Il Paese si riconcili con la sua radice cattolica"

Il prof. Mauro Magatti, sociologo dell'Università cattolica del Sacro cuore di Milano, a margine di un confronto con il consiglio nazionale, lo scorso 19 gennaio, dà la sua lettura dello stato del Paese.

Secondo la sua tesi il modello italiano, che va valorizzato senza pretendere di imitare modelli altrui, è cattolico di per sé secondo l'etimologia del termine. Finché l'Italia non si sarà riconciliata con la sua radice cattolica rimarrà nell'impasse.