Laici

Felici e credenti!

Felici e credenti! Una proposta anche per te! Cultura, laicità, scienza, educazione, famiglia, matrimonio, politica, vita religiosa, economia, servizio, santità, cultura...c'è un luogo in cui tutto questo convive. Fede e vita si cercano continuamente e solo unite trovano la loro vera forma. C'è uun luogo dove tutto questo diventa realtà, dove grazie al cammino di gruppo possiamo crescere insieme, con lo sguardo rivolto al mondo e il cuore a Gesù. Questa è l'Azione cattolica.

#Ci piace - La storia dell'Azione cattolica italiana

La bella vita associativa si costruisce a partire dalla storia dell'Azione cattolica italiana: 145 anni di impegno, di intuizioni profetiche e soprattutto di fede nel Signore e fiducia nella Chiesa. Un'associazione alla continua riscoperta e attuazione del Concilio, che tra gli anni Sessanta e Settanta ha saputo mettere tutto da parte per tornare all'essenziale: l'evangelizzazione in chiave educativa.

Che significa oggi corresponsabilità per i laici?

Mons. Domenico Sigalini, Assistente dell'Azione cattolica Italiana e Assistente del Forum Internazionale di Azione Cattolica, risponde a questa domanda durante un'intervista realizzata in occasione dell'assemblea del FIAC in Romania nell'agosto 2012.

Laici di Ac: corresponsabilità sociale ed ecclesiale

La presentazione di Sandro Calvani, Direttore dell’ASEAN Regional Centre of Excellence on Millennium Development Goals dell’Asian Institute of Technology di Bangkok (Thailandia) riguarda il tema delle “Strade di corresponsabilità per i laici tra soggetti locali e globali”.

Tornare alla Fonte

Gli esercizi spirituali non sono una semplice pratica spirituale, o una serie di verità da comunicare; sono, invece, un tempo di vitale esperienza dello spirito, che coinvolge tutto l’uomo. I suoi sensi, la sua anima, le sue possibilità di migliorarsi e migliorare il mondo che lo circonda.

L'agenda del buon presidente (parrocchiale)

Il carisma più grande di un presidente parrocchiale di Ac è quello di accompagnare e curare le persone che gli sono affidate insieme a quelle con cui condivide la responsabilità. Accompagnare, in fondo, è lo stile di Dio che si fa compagno di strada di ciascuno di noi. Non dimentichiamolo.

Laici nella Chiesa. Parola chiave: ministerialità

Laici da una parte, preti dall’altra. È possibile oggi una vera comunione? La parrocchia è il terreno di confronto per una prassi ecclesiale che faccia della corresponsabilità la linea d’unione di una nuova “speranza” cristiana nel territorio. Si fatica a dar corpo all’ecclesiologia di comunione attraverso l’articolarsi ordinato di ministeri e servizi. Occorre uno sforzo in più.
Da Credere Oggi n. 175 del 2010, pag. 90 e segg.