Responsabilità

Ci metto la faccia - Guida Giovani 2013 - 2014

La guida per i percorsi di formazione dei gruppi giovani per l'anno associativo che inizierà da settembre è pronta ed è stata presentata a "Ci piace", il campo del settore govani che si è chiuso l'8 agosto a Roncegno in Trentino.

Pubblichiamo ora la presentazione in slide per introdurre chi accompagna i gruppi giovani nella diocesi a questo nuovo sussidio.

Nessuno escluso - Guida giovanissimi 2013

E' stata presentata al campo nazionale del settore giovani appena concluso a Roncegno, in Trentino,e ora è disponibile per essere acquistata, studiata e inserita nella programmazione.

Pubblichiamo qui la presentazione utile per introdurre gli educatori dei gruppi giovanissimi parocchiali di tutte le diocesi.

Tra realtà e profezia: esercizi di corresponsabilità

Il Convegno delle Presidenze vissuto lo scorso 26-28 aprile è stato un momento importante per i responsabili diocesani per qualificare il loro servizio.

Custodire e coltivare la vita. Perché essere corresponsabili?

Il termine che nella Bibbia corrisponde meglio all’idea di responsabilità è forse quello di “custodia”. Custodire vuol dire stare accanto all’altro con attenzione d’amore, rispettando e accompagnando il suo cammino, facendosene carico, coltivando la sua vita come bene assoluto. È in questo senso che l’Antico Testamento usa il termine “custode” (“shomer” in ebraico) in riferimento al Dio della storia della salvezza: “Non si addormenterà, non prenderà sonno il custode d’Israele.

COSI' IN TERRA! Prendersi cura della politica da credenti.

L’attenzione ordinaria dell’Azione cattolica al bene comune e alla formazione socio-politica ha bisogno anche di strumenti, di prassi, di luoghi che la affianchino per rinnovare la consapevolezza, per allargare la proposta formativa anche ad altri destinatari e ad altri soggetti con cui condividerla, per rispondere alle esigenze del tempo in cui si vive servendo in questo modo la comunità cristiana e civile. Avere a cuore la politica, e chi decide di impegnarsi, è un invito che occorre rinnovare, affinché l’Azione cattolica possa conti

Lavoro, formazione e rigenerazione morale

Pubblichiamo la nota con cui i giovani di Azione cattolica intendono dare la lor lettura "responsabile e fiduciosa" del passaggio storico particolarmente significativo che le elezioni dei prossimi domenica e4 lunedì 24 e 25 febbraio rappresentano.

Verso le elezioni

Riproponiamo un documento redatto dai membri del Laboratorio Bachelet dell'Azione cattolica di Reggio Calabria. Si tratta di un testo scritto in occasione delle elezioni Europee del 2006.

"Abbiamo a cuore il futuro dell'Italia"

A poco più di un mese dalle elezioni per rinnovare il Parlamento del 24 e 25 febbraio 2013, il consiglio nazionale di Azione cattolica si pronuncia sullo stato del Paese.

Le elezioni che si prospettano, alla chiusura si una campagna elettorale che pure si è giocata più sui toni della polemica e su promesse all'apparenza per lo più irrealizzabili piuttosto che sui contenuti, rappresentano un passaggio chiave per il futuro del Paese.

"I cittadini siano arbitri e protagonisti della democrazia"

Il 25 aprile 2012, la presidenza nazionale torna a pronunciarsi sulla situazione politico-istituzionale del Paese, dopo aver invocato un nuovo patto educativo da cui far riprtire l'Italia il 4 ottobre 2011.

Un nuovo patto educativo per rilanciare il Paese

Il percorso di avvicinamento all'appuntamento elettorale dei prossimi 24 e 25 febbraio è partito da lontano per l'Azione cattolica. 

La presidenza nazionale ha dato voce per la prima volta  a tutta l'associazione sui temi del bene comune e sulla situazione politica e sociale del Paese il 4 ottobre del 2011, in occasione della celebrazione di san Francesco, patrono d'Italia.