Spiritualità

Preghiera di domanda

Lessico della vita interiore di Enzo Bianchi

La forma di preghiera più attestata nella Scrittura e richiesta da Gesù stesso (cfr.Matteo 7,7-11; 21,22) è la preghiera di domanda. Ma essa è anche quella che più ha fatto problema alla tradizione cristiana, che ha spesso affermato la superiorità, la maggiore purezza e perfezione della preghiera di lode e di ringraziamento

Pregare nella storia

Lessico della vita interiore di Enzo Bianchi

Può infastidire o indisporre alcuni, ma ogni volta che infuria una guerra il  successore di Pietro, il papa, chiede di pregare con insistenza affinché si aprano vie di pace, di dialogo e quindi di riconciliazione; vescovi e pastori di altre confessioni cristiane invitano anch’essi alla preghiera

Preghiera di intercessione

Lessico della vita interiore di Enzo Bianchi

Nella preghiera noi portiamo l’interezza della nostra vita. E noi siamo esseri in relazione con altri uomini: gli altri fanno parte di noi, le relazioni con loro contribuiscono a determinare ciò che noi siamo e diventiamo.

Preghiera e immagine di Dio

Lessico della vita interiore di Enzo Bianchi

L’uomo che prega si rivolge a Dio «che non si vede» (cfr. 1 Giovanni 4,20). E tuttavia nella preghiera è implicata necessariamente una certa immagine di Dio da parte dell’uomo. È evidente allora come sia facile il rischio della menzogna e dell’idolatria: il rischio è quello di forgiarsi un Dio a propria immagine e somiglianza e rendere la preghiera un atto autogiustificatorio, autistico, rassicurante.

Prima l'ascolto

Lessico della vita interiore di Enzo Bianchi

«Parla, Signore, che il tuo servo ascolta» (1 Samuele 3,10): queste parole esprimono bene il fatto che l’ascolto, secondo la, rivelazione ebraico-cristiana, è l’atteggiamento fondamentale della preghiera. E contestano un nostro frequente atteggiamento che si vuole di preghiera ma che riduce al silenzio Dio per lasciar sfogare le nostre parole.

La preghiera, una relazione

Lessico della vita interiore di Enzo Bianchi

All’interno di ogni tradizione religiosa la preghiera, nelle sue forme e nei suoi  modi, appare essere direttamente connessa al volto del Dio che essa intende raggiungere. E il Dio della rivelazione biblica è il Dio vivente che non sta al termine di un nostro ragionamento, ma nella libertà amorosa dei suoi atti, dei suoi interventi che lo mostrano essere egli stesso alla ricerca dell’uomo

La parola della croce

Lessico della vita spirituale di Enzo Bianchi

Da sempre nel cristianesimo ciò che appare «scandalo e follia» è l’evento della  croce e, di conseguenza, anche le metafore e i segni della croce. Al cristiano si  ripresenta la tentazione di «svuotare la croce», come denuncia Paolo nella  Prima lettera ai Corinti, così come al non cristiano la croce e la sua logica appaiono disumane oppure un falso tentativo di interpretazione della  sofferenza

Contemplazione

Lessico della vita interiore di Enzo Bianchi

«Contemplazione» è una parola classica del vocabolario cristiano. È però anche una parola abusata, spesso impiegata per indicare una «specializzazione» particolarmente elevata dell’esperienza cristiana da contrapporsi alla «vita attiva» secondo uno schematismo che lacera la fondamentale unità e semplicità dell’esperienza cristiana.

Lectio Divina

Lessico della vita interiore di Enzo Bianchi

«È apparsa la grazia di Dio, apportatrice di salvezza per tutti gli uomini, che ci insegna [...] a vivere» (Tito 2,11-12).

Questo passo neotestamentario parla di Cristo come grazia personificata che insegna all’uomo a vivere. Se è lo Spirito il grande maestro della vita cristiana, la Scrittura,

La preghiera, un cammino

Lessico della vita interiore di Enzo Bianchi

«L’opera più difficile è la preghiera.» Quanti giovani monaci si sono sentiti dare questa risposta dall’anziano, dall’abba da loro interrogato. E la difficoltà resta nel tempo pur assumendo sfumature differenti. Ogni generazione, e ogni uomo in ogni generazione, ha il compito di raccogliere l’eredità di preghiera