Spiritualità

Impara a pregare

Secondo te essere cristiani oggi è più difficile di un tempo, quando tutta la società lo era, o almeno così si credeva. Dici che è difficile rendere evidente la “differenza” cristiana, la specificità del cristianesimo. E hai ragione. Forse è per questo che si cerca sempre di rimuovere la “conversione”

Ha ancora senso il digiuno

In una stagione in cui i modelli offerti soprattutto alle giovani generazioni sono quelli della vanità, del successo a ogni costo, dell’esibizione, dell’incontinenza verbale e comportamentale, i cristiani dovrebbero avere il coraggio e la franchezza di testimoniare messaggi capaci di aiutare gli uomini a percorrere cammini di liberazione e non di asservimento a idoli e miti illusori e fallaci.

L'elemosina di Papa Francesco

«Quando dico al Papa “stasera esco in città”, c’è sempre il rischio che lui venga con me. È fatto così, all’inizio non pensava al disagio che si poteva creare....».

Quaresima: è l'ora del risveglio

La quaresima [...] è un tempo “forte”, contrassegnato da un intenso impegno spirituale, per radunare tutte le nostre energie in vista di un mutamento del nostro pensare, parlare e operare...

E che gioia sia. La novena termina, è Natale.

Con l'ultimo giorno della novena di Natale, la redazione di paroleatre.it invia a tutti gli iscritti e i lettore del portale  della formazione dell'Azione cattolica italiana i migliori auguri.
 

Verso la meta. La novena fino all'antivigilia

Con queste tre riflessioni di don Tony Drazza, assistente del Movimento studenti di Ac, la novena di Natale ci accompagna fino all'antivigilia. L'attesa sta per consumarsi, come una candela accesa il primo dicembre che ha donato luce al nostro cammino fino alle porte della vera luce.

E' il momento di intensificare la nostra preghiera e di lasciare che la gioia, mista allo stupore inizi a rimpire le ore della nostra veglia.

Verso il Natale. Il quinto giorno della novena

"Nel Natale il Signore si è schierato definitivamente dalla parte dell'uomo", ha detto papa Francesco nell'ultima udienza generale dell'anno, mercoledì 18 dicembre.
Sono le stesse parole che preghiamo oggi, 20 dicembre, nel quinto giorno della novena preparata da don Tony Drazza, nel salmo 31: "Hai guardato alla mia miseria, hai conosciuto le mie angosce; non mi hai consegnato nelle mani del nemico, hai guidato al largo i miei passi".

Continuiamo dunque il nostro cammino verso la festa che ci ricorda che Dio, in Gesù, viene ogni giorno.

Il quarto giorno della novena di Natale

Ecco il quarto giorno (19 novembre) della nostra novena di Natale, un'esperienza intensa in questo periodo di attesa e preparazione che è l'Avvento.

La novena di Natale, il secondo e il terzo giorno

Continua la nostra novena di Natale. Pubblichiamo oggi le riflessioni di don Tony Drazza per il secondo e il terzo giorno (oggi, martedì 17, e domani, mercoeldì 18 dicembre).

Continuiamo il percorso di avvicinamento al Natale addentrandoci sempre più nel mistero della tenerezza.

La novena di Natale

Oramai il Natale è alle porte, con il suo messaggio di tenerezza, lo stesso che papa franceesco non smette di ricordare. Solo l'uomo forte, sicuro perché ha le sue basi sulla roccia solida della fede è capace di aprirsi alla tenerezza di un Dio infinito e onnipotente che si fa bambino, bisognoso di tutto dai suoi genitori terreni.

Ecco qui una proposta per dedicarsi un piccolo spazio di silenzio personale in questi giorni che ci accompagnano al nuovo incontro con Gesù.