Spiritualità

Pier Giorgio Frassati. La coerenza tra fede e vita.

La storia di un giovane uomo che, attraversando le prove della vita, tiene insieme la sua persona e porta in ogni situazione, in ogni problema, in ogni dimensione dell’esistenza la ricerca della fedeltà aGesù Cristo. C’è il dolore, ma non c’è mai il tentennamento; c’è la tentazione, ma non c’è mai il cedimento, il buttar via qualcosa di sé; e tutto ciò senza sacrificare nulla del proprio essere giovane,ma godendo della vita fino in fondo.

Per un documento assembleare fedele al nuovo impulso apostolico di papa Francesco

La sfida più grande è di vedere come l’associazione, particolarmente identificata per il suo lavoro formativo, possa offrire una nuova qualità formativa per comunicare la fede nella chiesa cambiata di oggi e nel mondo cambiato di oggi. Ritrovare un linguaggio diretto che si costruisce con categorie popolari, con l’ascolto, con il racconto.

Se andiamo con il Signore siamo sicuri!

«Se andiamo con il Signore siamo sicuri».

Un momento per ritrovare se stessi

Silenzio, ascolto, preghiera.

La Quaresima è un tempo forte all'interno dell'anno liturgico e come tale delineato da caratteri particolari, così particolari che a ogni anno si tratta principalmente di riscoprirli.

La Quaresima non è il tempo della penitenza privata, che trova spazio magari nei nostri piccoli "sacrifici alimentari", è il tempo del camminare tutti insieme per andare con più convinzione alla ricerca di se stessi sulle orme di Gesù.

La tua felicità non dipende dai tuoi beni (Lc 12, 13-21)

In questa lectio, don Gennaro Matino, affronta le grandi questioni esistenziali legate ai beni, al possesso, all'economia, in un tempo in cui tutto sembra dipendere dai ritmi di un'economia che non va e l'infelicità appare strettamente legata a un forziere oramai compromesso.

La missione oggi nell'orizzonte del mondo

Perché l’annuncio del vangelo sia efficace, le Chiese e le comunità cristiane devono prestare più attenzione al contenuto della proclamazione e alla forma della missione. L’articolo presenta i punti cruciali dei problemi che la chiesa sta affrontando in Europa e negli altri continenti e che rischiano di mettere in crisi fedeltà alle origini e disponibilità al futuro.

Porsi accanto

Accompagnare: potremmo trovarci di fronte all’ennesimo slogan destinato a cadere presto nel dimenticatoio. Invece indica un cambiamento di prospettiva nella prassi pastorale. Più uno stile che un compito. E lo stile dell’assistente non è quello di creare il cammino, ma di aiutare chi gli è affidato a trovarlo e a percorrerlo.

"Date a Cesare quel che è di Cesare" (Lc 20, 20-26)

Con quest'affermazione Gesù sembra quasi "liberarci" dalla logica del Vangelo e ci invita a dare alle istituzioni il dovuto, indipendentemente dal nostro credo, spiega don Gennaro Matino. In realtà, il maestro vuol farci ragionare: la nostra libertà che ci consente di costruire relazioni ha bisogno di regole.

Compito e identità della Chiesa: educare e credere oggi

Non basta dire «Dio», annunciarlo a parole. Anche con i giovani è importante accompagnarli dentro a una comunità dove si diano risposte alle loro solitudini e angosce. E in cui sia possibile raccontarsi, celebrare riti che diano senso alla vita, e avvicinarsi al silenzio. Per non perdere la bussola in questo tempo di grandi smarrimenti.

Ascoltare e celebrare

«E come potrei capire, se nessuno mi guida?» E invitò Filippo a salire e a sedere accanto a lui. (At 8,31)