Un nuovo patto educativo per rilanciare il Paese

Il percorso di avvicinamento all'appuntamento elettorale dei prossimi 24 e 25 febbraio è partito da lontano per l'Azione cattolica. 

La presidenza nazionale ha dato voce per la prima volta  a tutta l'associazione sui temi del bene comune e sulla situazione politica e sociale del Paese il 4 ottobre del 2011, in occasione della celebrazione di san Francesco, patrono d'Italia.

Il punto di partenza di un perocorso che sappia riportare l'Italia fuori dalle seche di una crisi che prima ch eeconomica è morale espirituale è un nuovo patto educativo in grado di far emergere le qualità e i talenti che ora appaiono sopite nelle fila della società italiana. Occorre operare su un terreno comune di valori per risvegliare le coscienze personali e la coscienza comune e riportare la questione morale al centro del dibattito politico nazionale.

No votes yet