cultura

Per una cultura a servizio dell'uomo.

Intervista a tre voci ai relatori del seminario del Centro Studi "Per una cultura a servizio dell'uomo" tenutosi il 29 novembre 2013.

Il concetto di «secolarizzazione» ha perso terreno a favore di «pluralismo», cambiando, di fatto, la percezione e l’opinione che abbiamo di questo fenomeno, facendocelo guardare in una luce nuova e non necessariamente negativa. Ci spiega questo fenomeno?

La scuola del futuro? Tornare ai fini e ai contenuti

Il prof. Giuseppe Savagnone, direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale della cultura di Palermo, è intervenuto al primo convegno nazionale degli insegnanti di Ac, un appuntamento chiave in questo decennio dell'educazione voluto dalla Chiesa italiana, che si è tenuto a Roma lo scorso ottobre. La sua, come al solito, è un'analisi lucidissima e traccia il cammino per un futuro migliore per la scuola italiana

ll sogno si fa vita: 30/40

Qual è la situazione di chi oggi ha tra i 30 e i 40 anni? Quali fattori sociali, economici e culturali definiscono la situazione attuale dei giovani-adulti italiani? il prof. Gianpiero Dalla Zuanna del dipartimento di scienze statistiche dell'università di Padova fornisce qui un'accurata indagine a partire dai dati.

La missione oggi nell'orizzonte del mondo

Perché l’annuncio del vangelo sia efficace, le Chiese e le comunità cristiane devono prestare più attenzione al contenuto della proclamazione e alla forma della missione. L’articolo presenta i punti cruciali dei problemi che la chiesa sta affrontando in Europa e negli altri continenti e che rischiano di mettere in crisi fedeltà alle origini e disponibilità al futuro.

Fare l'Italia, fare gli italiani

L’AVE ha concepito, per celebrare a suo modo la ricorrenza del 150° dell’Unità nazionale, un volume curato da Matteo Truffelli per la collana «Il seme e l’aratro», Fare l’Italia, fare gli italiani. Cattolici nel Paese unito. Il libro – avverte opportunamente il curatore – rifugge da intenti apologetici (che suonerebbero stonati), né è stato scritto per mettere in risalto particolari «meriti» dei cattolici.